La Fattoria Didattica

Ascanio Cruciani classe 1931

La Storia

Ascanio Cruciani, nato a Montefalco nel 1931, secondo di 8 figli di una numerosa famiglia contadina di mezzadri, nel 1972 acquista il podere e lo coltiva, con il supporto di sua moglie Rita e dei suoi 5 figli.
Avvia l’attività di allevamento delle bovine da latte, della coltivazione di tabacco e di contoterzismo.
Nel 1992 espande la propria attività e dà vita anche ad un panificio.
Nel 2009 uno dei suoi figli, Fabio, rileva l’attività lasciando all’azienda il nome del padre e proseguendo nell’allevamento delle bovine da latte e nella coltivazione dei campi.
Pur essendo cambiati i tempi, le attrezzature utilizzate e le tecnologie disponibili, l’attività agricola prosegue con lo stesso spirito di amore e accoglienza che si respirava 40 anni fa, anche grazie alla presenza, ancora preziosa di Rita.

E' la volontà di rispettare le tradizioni della vita contadina, di mantenere la memoria storica e di non dimenticare la tradizione che nella Fattoria si accolgono le innovazioni e la spinta e i cambiamenti che inevitabilmente porta il futuro che fa della Fattoria Cruciani un luogo in cui vivere tutta l'autenticità della vita di campagna.

Visitare la fattoria didattica offre una visione ad ampio raggio sulla complessità e i numerosi aspetti della vita contadina.
Famiglie, comitive, gruppi e scolaresche, la visita alla fattoria didattica sarà un'esperienza unica, capace di regalare agli ospiti l'emozione di vivere a stretto contatto con la natura e portarsi a casa tutta la genuinità dei prodotti della fattoria

Cereali, Fieno e legumi ``la carne dei poveri``

I campi

La maggior parte dei terreni della fattoria Ascanio, circa 50 Ha, sono coltivati ad erba, mais, orzo e favino. La quasi totalità delle produzioni vengono reimpiegate in Fattoria per alimentare gli animali. Il fieno in particolare, rappresentato prevalentemente da erba medica, è coltivato in terreni prossimi alle Fonti del Clitunno. La particolarità di quest’area, caratterizzata da falde acquifere superficiali, consente di ottenere fino a 4 -5 sfalci l’anno di ottimo prodotto.

Una piccola parte delle superfici coltivabili della Fattoria Ascanio è destinata alla produzione di legumi, che consentono di avere a disposizione tutto l’anno una fonte proteica vegetale, oggi importante ma un tempo fondamentale nell’alimentazione dei contadini delle campagne umbre.
I legumi infatti venivano considerati “la carne dei poveri” in quanto erano l’unica fonte di proteine per chi, non avendone la possibilità, non poteva permettersi di mangiare carne.
Inoltre i legumi, hanno zero colesterolo e pochissimi grassi, per cui sono oggi grandemente rivalutati nelle diete o per una alimentazione salutistica.
Fagioli, piselli, ceci, fave, lenticchie e cicerchie sono prodotti ad anni alterni dalla Fattoria Ascanio.

Verdure di Stagione Senza Concimi Chimici

L'Orto

All’interno della Fattoria Ascanio viene coltivato un orto familiare “allargato” di sole verdure di stagione che produce tutto l’anno ortaggi succulenti e saporiti.

In inverno, stagione tutt’altro che povera, si producono le bietole,i broccoli, i cavoli, i carciofi, le rape, i finocchi e gli spinaci; in primavera crescono le insalate, la rucola e il radicchio, e le fave; in estate c’è una esplosione di gusto e colori con i piselli, i pomodori, le melanzane, i fagiolini, i peperoni e le zucchine; in autunno infine abbiamo i ravanelli, le cicorie, i cardi e le zucche.

Tutti gli ortaggi crescono senza utilizzo di concimi chimici, vista la grande quantità di letame disponibile in Fattoria

Il Vino per la Famiglia

La Vigna

La Fattoria Ascanio dispone di alcuni filari sparsi di vigna matricinata (le viti si sviluppano appoggiandosi ad alberi) di vecchie varietà locali sia bianche che nere. Le piante vengono potate ma non subiscono alcun trattamento visto che la poca uva che si riesce ad ottenere è usata solo per fare un po’ di vino per uso familiare.

L'Oro Verde dell'Umbria

L'Uliveto

La Fattoria Ascanio coltiva circa 2,5 Ha di oliveti, posizionati prevalentemente nella zona di Trevi, considerata, dalla maggior parte della letteratura specifica, la miglior zona italiana di vocazione oleicola. Le varietà di olivo maggiormente presenti nell’area sono quelle di Moraiolo ed in minor parte Frantoio e Leccino. Si presta particolare attenzione alla fase di raccolta per non rovinare le drupe che vengono molite nel minor tempo possibile dalla raccolta stessa. La molitura viene effettuata presso molini locali, rigorosamente a freddo per conservare sia il gusto che le proprietà benefiche dell’olio extra-vergine d’oliva.

Mucche, Asini, animali da cortile e tanti altri...

I Nostri Animali

La Fattoria Didattica Ascanio Cruciani non è solo un'azienda agricola ma comprende anche l'attività di allevamento.

Bovini, suini, capre e pecore, animali da cortile, asini e cavalli...

bottone
Contattami!